CHI SIAMO

Ance Toscana
Via Valfonda, 9 – 50123 Firenze (FI)
Tel. 055 280096
 
 
Ance Toscana è la rappresentanza regionale dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili, l’organizzazione che tutela e rappresenta a livello nazionale le imprese di costruzioni.
Ance Toscana è costituita dalle 8 Associazioni territoriali alle quali, oltre alla rappresentanza esclusiva nei confronti della Regione, offre in particolare i seguenti servizi: 
  • Tratta ed esamina le problematiche della categoria a livello regionale con riguardo alla formazione di atti legislativi e amministrativi nelle materie dei lavori pubblici, dell’ambiente, del territorio e dell’edilizia privata; sulle stesse materie svolge un ruolo di assistenza e consulenza alle Associazioni territoriali e tramite queste alle imprese associate, per l’attuazione dei provvedimenti regionali sulle materie di cui sopra;
  • Svolge un ruolo di sostegno e affiancamento alle Associazioni Territoriali e alle imprese associate nei rapporti con la Regione e nei confronti delle articolazioni regionali di enti statali e amministrazioni;
  • Promuove e realizza analisi economiche, focus tematici e dati statistici su materie di interesse della categoria.
 
 
 
ANCE TOSCANA
 
1.    IL RUOLO DEGLI ORGANISMI REGIONALI
2.    IL CONTESTO
3.    ANCE TOSCANA
  • Rappresentanza e Lobby
  • Attività e Servizi per le Associazioni Territoriali
  • Rapporti con Ance nazionale e Sistema Bilaterale delle Costruzioni
  • Rapporti con Confindustria Toscana
1. IL RUOLO DEGLI ORGANISMI REGIONALI
 
L’art. 2 dello Statuto attribuisce in particolare ad Ance Toscana:
  • La rappresentanza regionale in via esclusiva dei temi e degli interessi della categoria nei confronti della Regione e degli altri enti di livello regionale, nonché di articolazioni periferiche regionali di altri Enti pubblici;
  • La promozione e la cura di servizi per le Associazioni Territoriali e indirettamente per le imprese associate;
  • La funzione di coordinamento delle Associazioni ai fini dell’espressione unitaria degli interessi territoriali;
  • La funzione di promozione e realizzazione di studi e ricerche su materie di interesse della categoria;
  • La possibilità di ulteriori funzioni di rappresentanza e di servizio delegate da Ance nazionale e dalle Associazioni Territoriali
 
2. IL CONTESTO IN CUI SI OPERA
 
La Regione
  • Con il Referendum costituzionale del 2016 la Regione, direttamente o tramite sue articolazioni funzionali, si conferma quale Ente di legislazione e programmazione più vicino al territorio con nuove competenze amministrative;
  • In Toscana è stata fatta la scelta politica di trasferire alla Regione gran parte delle competenze provinciali, in particolare viabilità, ambiente, formazione e politiche del lavoro;
  • Sempre in Toscana, la Regione ha avviato la procedura del c.d. «Regionalismo differenziato», previsto dall’art. 116 della Costituzione, per richiedere maggiore autonomia legislativa allo Stato sulle materie concorrenti, tra queste la legislazione urbanistica e paesaggistica, ambientale, le politiche del lavoro e l’istruzione tecnica professionale nonché il patrimomio edilizio ospedaliero e d il coordinamento della finanza locale.  
Le evoluzioni e i cambiamenti del contesto istituzionale comportano nuove sfide, quali ad esempio
  • Aggregazioni delle stazioni appaltanti e superamento delle attuali frammentazioni delle Stazioni Appaltanti
  • Utilizzo di forme contrattuali innovative quali l’Accordo – quadro, le concessioni, il Partenariato Pubblico Privato
  • Peso crescente dei piani di rigenerazione urbana
  • Necessità di adeguamento tecnologico del processo produttivo    
 
3. ANCE TOSCANA
 
Rappresentanza e Lobby 
  • Rapporti con Uffici e Direzioni della Regione e con gli Enti strumentali regionali
  • Partecipazione ad audizioni e incontri con il Consiglio regionale
  • Partecipazione a riunioni di Tavoli di consultazione della Giunta regionale su provvedimenti e proposte di interesse della categoria/settore
  • Monitoraggio attività organi e uffici regionali (sedute consiliari, commissioni consigliari, giunta regionale, decreti dirigenziali)
  • Documenti di posizione con sintesi dei contributi predisposti dall’Ance e dalle Territoriali, formulazione emendamenti
  • Predisposizione di studi e ricerche a supporto dell’attività di rappresentanza
  • Attività di comunicazione a supporto dell’attività di rappresentanza e lobby
  • Partecipazione a comitati di livello regionale presso altre Istituzioni , uffici regionali e amministrazioni centrali dello Stato, Organizzazioni politiche, economiche e sindacali
  • Partecipazione ad Osservatori tematici
Attività e Servizi per le Associazioni Territoriali
  •   Informative su provvedimenti regionali (lettere, note, documenti di approfondimento)
  •   Organizzazione incontri formativi, seminari e convegni per il sistema delle imprese associate e non
  •   Sostegno e affiancamento negli incontri in Regione per risoluzione problematiche
  •   Analisi economiche, focus tematici e fornitura di dati statistici su richiesta (Centro Studi)
  •   Raccolta delle esigenze espresse dalle Territoriali
  •   Riunioni di coordinamento su tematiche specifiche
  •   Rassegna Stampa
  •   Segreteria Formedil Toscana, coordinamento Scuole Edili toscane e CPT 
Rapporti con Ance nazionale e Sistema Bilaterale delle Costruzioni
  • Partecipazione agli organi statutari di Ance
  • Partecipazione al Consiglio delle Regioni
  • Partecipazione alle riunioni dei direttori
  • Partecipazione alle Commissioni Referenti, Gruppi di lavoro
  • Partecipazione alle riunioni nazionali degli Enti Bilaterali
Rapporti con Confindustria Toscana
  • Partecipazione agli organi statutari di Confindustria Toscana
  • Partecipazione alle riunioni dei direttori
  • Partecipazione alle riunioni di lavoro e di coordinamento tematici (ambiente, formazione e lavoro, sicurezza)
  • Attività congiunta dei Centri Studi
  • Predisposizione di documenti congiunti